La predica del cane

 

Ma io vi dico: Non contrastate al malvagio; anzi, se uno ti percuote sulla guancia destra, porgigli anche l’altra(Matteo 5:39).

Dopo queste parole, Gesù esorta i suoi discepoli a non vendicarsi e a non fare del male a coloro dai quali si riceve un torto, ma a perdonarli. A quei tempi si usava dare con la mano sinistra un leggero colpo sulla guancia dell’avversario per dimostrargli il proprio disprezzo. Per il colpito ciò era più offensivo che doloroso.

Il nostro Signore certamente sorprese i Suoi ascoltatori quando disse: “Se uno ti percuote sulla guancia destra, porgigli anche l’altra”.

Naturalmente Egli non intendeva dire che dobbiamo restare sempre passivi; giacché ci sono delle situazioni che richiedono la nostra reazione difensiva. Ma il Signore con quella frase voleva dire che noi dobbiamo amabilmente mostrare la nostra disposizione a ricambiare il male col bene.

Sir Walter Scott aveva probabilmente delle difficoltà con questo passo del Vangelo.

Un giorno egli tirò una pietra ad un cane per farlo allontanare, ma con dispiacere si accorse che l’effetto era stato peggiore delle intenzioni: il colpo aveva ferito il povero animale ad una zampa.

Il cane, anziché scappare, andò zoppicando verso di lui e leccò la mano che aveva scagliato il sasso. Walter Scott, vedendo quella commovente risposta del cane, comprese le parole di Gesù.

   Egli diceva: “Quel cane mi predicò il “Sermone sul monte” come nessun Predicatore, aveva mai fatto prima”.  Ed aggiungeva che in nessun  uomo aveva mai trovato tanta prontezza nel perdonare il proprio nemico. 

Ci ricorda la Parola di Dio: “L’odio provoca liti, ma l’amore copre ogni colpa. Sulle labbra dell’uomo

intelligente si trova la saggezza, ma il bastone è per il dorso di chi è privo di senno”

  (Proverbi 10:12,13).

Il mondo odierno ha bisogno di vedere in ogni credente l’immagine del Salvatore. 

Noi dobbiamo essere operatori di pace. In ogni tempo dobbiamo mostrare la buona disposizione del nostro cuore a perdonare anche chi è irragionevole e provocatore.

 

Tu dai prova di una calma simile a quella di Gesù ?

                                                                                                              

                                                                                                                                                      da: l'Umiltà